Addio Jean-Paul Belmondo: morto all’età di 88 anni

Il famoso attore Jean-Paul Belmondo si è spento all'età di 88 anni. La triste notizia è stata diffusa dai media francesi, che hanno riportato le parole dell'avvocato e portavoce di lui.

Tutti lo ricordano per essere stato l'icona dell'uomo della Nouvelle Vague degli anni '60 e un talentuoso attore di film d'azione degli anni '70 e '80.

Micheal Godest ha spiegato che la star è deceduta nella sua casa di Parigi:

Da tempo era molto stanco. È morto serenamente.

Un pezzo di cinema che se ne va dopo 50 lunghi anni di carriera. Jean-Paul Belmondo ha recitato in più di 80 film con i più grandi registi. Dalla Francia, la sua fama si è diffusa in tutto il mondo ed è diventato l'icona dei film d'azione delle commedie di maggior successo commerciale.

Chi era Jean-Paul Belmondo
L'attore
è nato il 9 aprile 1933 a Neully-sur-Seine, da padre scultore. Cresciuto nella buona borghesia, ha studiato al conservatorio ed è riuscito a farsi amare per la sua personalità esuberante ed esibizionista, che poi lo ha portato sul palco.

lui Debutta al cinema a 23 anni, iniziando con piccole parti, come Lou in blue jeans di Peccatori.

L'occasione della sua vita arriva con Jean-Luc Godard, che gli offre 50.000 franchi per un cortometraggio. In seguito è diventato famoso con il lungometraggio Fino all'ultimo respiro, poi manifesto della Nouvelle Vague.

Negli anni '70 l'attore approda anche in Italia, dove interpreta diversi film, come La ciociara di Vittorio De Sica, La viaccia di Mauro Bolognini e Mare Matto di Renato Castellani, recitando al fianco di Sofia Loren, Gina Lollobrigida e Claudia Cardinale.

Nel 1971 diventa anche lui protagonista di uno sketch divertente con Corrado e Raffaella Carrà
durante una delle puntate di Canzonissima.

Lascia un commento