Morte Viviana e Gioele: dopo quanto diffuso, parla l’avvocato Claudio Mondello

Claudio Mondello, legale di Daniele Mondello, ha voluto chiarire quanto emerso nelle scorse ore attraverso un post pubblicato sui social. Dopo la richiesta di archiviazione del caso da parte della Procura della Repubblica di Patti, sono diversi gli elementi emersi attraverso la stampa.

Sembrerebbe che nel fascicolo ci siano alcune intercettazioni che riguardano Daniele Mondello, sorella e cognata di Viviana e altri familiari. Intercettazioni ambientali e telefoniche che dimostrerebbero che la famiglia era a conoscenza dei problemi mentali del dj.

Non solo, Daniele Mondello, durante un'altra conversazione con il cognato, avrebbe dichiarato di non andare in televisione per meno di 5.000 euro.

Le parole di Claudio Mondello

Dopo tale notizia, diffusa sul web e che ha destato l'attenzione dei media, l'avvocato Claudio Mondello ha voluto precisare la posizione dei suoi clienti. Ecco le sue parole:

Avv. CLAUDIO MONDELLO. Considerazioni.

Fatto: nessuno degli avvocati (della Mondello), nessuna delle persone offese (Daniele, Mariella, ecc...) ha MAI venduto interviste o la loro presenza in video. Nessuno. Mai. C'era bisogno di soldi? E come; per le sole copie del dossier abbiamo speso quasi 1.000 euro di royalties e non sappiamo dove trovare le risorse economiche per pagare altro materiale che ci occorre per redigere l'opposizione alla domanda di deposito. Perché questa politica (che ormai ci lascia senza un euro)? Perché sapevo che sarebbe arrivato il momento in cui avrebbero sparato fango nel fan dei media. La possibilità di confondere il nostro nome con quello della carogna che si nutriva del corpo di Joel mi ha sempre inorridito. La nostra dignità non ha prezzo.

Realtà: io e il mio collega, in più di un anno di lavoro, non solo non abbiamo venduto né noi stessi né i nostri clienti (con buona pace di chi ha provato ad acquistarci; riprova sarà più fortunato) ma non abbiamo ricevuto 1 euro di tasse.

Fatto: ho passato tutta l'estate a studiare tutte le carte del fascicolo. Gioele è morto. Viviana è morta. Non c'è niente che possa spaventarci.

Il fatto: come affermato dalla Procura " Viviana e Gioele sono vivi al 99% " salvo rivedere la loro posizione quando, poche ore dopo, ha ritrovato il corpo di Viviana (evidentemente era un'ipotesi molto probabile ma, purtroppo non anche vero) allo stesso modo tutte le parti coinvolte in questa vicenda hanno esaminato ogni possibilità sui fatti di Caronia. Spesso sopraffatti dalla rabbia, dal dolore, dalla disperazione e dall'insormontabile muro di gomma delle istituzioni.

Lascia un commento