Celebrati i funerali di Serena Fasan, mamma 37enne trovata morta in casa

Una folla commossa ha deciso di partecipare ai funerali di Serena Fasan, la giovane madre di 37 anni, trovata in casa senza vita. A festeggiarlo era stato don Dionisio, il parroco al quale la ragazza tanto amava e che gli aveva confidato di voler sposare il suo amato Matteo di lei.

Molte persone hanno deciso di essere presenti sia per salutare un'ultima volta la giovane, ma anche per mostrare vicinanza e affetto ai suoi cari, sconvolti dalla sua perdita.

Infatti il ​​Duomo di Castelfranco Veneto, nel pomeriggio di venerdì 3 settembre, era gremito di gente, che era lì per il farmacista.

Serena Fasan è stata trovata senza vita in casa sua, dal suo compagno. Erano le 18.30 di mercoledì 25 agosto. L'uomo è tornato a casa dal lavoro e l'ha trovata a terra nel corridoio. Nella camera da letto c'era anche il suo bambino di 2 anni che dormiva.

I medici intervenuti, purtroppo, non hanno potuto fare nulla per salvarla, ma hanno potuto solo accertarne la morte. Sul posto sono giunti anche la polizia e il pm di turno, che hanno disposto anche l'autopsia sul suo corpo.

La cosa che ha destato più sospetti tra gli inquirenti sono stati alcuni dei segni che aveva sul collo. Tuttavia, per il medico legale erano stati fatti da alcuni tentativi di una persona inesperta, nel rianimarla. Ipotesi poi confermata dall'autopsia. L'esame ha rivelato che Serena è morta per cause naturali.

Le parole di don Dionisio per Serena Fasan
Matteo, Serena ti ha voluto molto bene. E viveva per Ettore, per farlo crescere sano e felice. Tre parole del magistrato, o è morta per cause naturali, sono bastate a dissipare la nuvola cubana e oscura, che minacciava e che incombeva sulla sua famiglia e su tutta la nostra comunità cittadina.

In questo triste momento, le parole che direbbe Ettore e quelle che dice Gesù ci illuminano. La prima, anche senza parlare, ci spiega che la madre vuole che viva, non ne ha dubbi.

Lascia un commento