Il motivo dietro il tragico decesso del piccolo River Stone, il nipotino di Sharon Stone

A poche ore dalla tragica e improvvisa scomparsa del piccolo River Stone, il nipote di un anno dell'attrice Sharon Stone, è emersa la ragione del suo improvviso malore. Ha lottato per diversi giorni in ospedale, ma alla fine lunedì 30 agosto il suo cuore ha smesso di battere per sempre.

La star di Hollywood ha postato un video sul suo profilo Instagram, per informare tutti della scomparsa di lui. Molti dei suoi colleghi, infatti, hanno commentato il suo post con messaggi di affetto e cordoglio.

Little River
è il figlio di Patrick Stone, il fratello minore della famosa attrice. Purtroppo sono stati i suoi genitori a trovarlo morente nel suo letto.

Visualizza questo post su Instagram
Un post condiviso da Sharon Stone (@sharonstone)

CREDITO: INSTAGRAM

All'arrivo in ospedale, i medici hanno scoperto che soffriva di insufficienza d'organo. Per questo lo hanno ricoverato nel reparto di terapia intensiva. Era attaccato al macchinario che lo stava aiutando a sopravvivere.

Tuttavia, la condizione rara e improvvisa che lo ha colpito non gli ha lasciato scampo. I medici della struttura sanitaria si sono presto resi conto che la situazione era complicata e grave.

La disfunzione multiorgano, chiamata anche MODS, è solitamente causata da un'infezione, lesione traumatica, ipoperfusione o ipermetabolismo. Tuttavia, la maggior parte dei pazienti che ne soffrono peggiora ogni giorno che passa. In molti casi può insorgere a causa della sepsi, anche quando evolve in shock settico.

L'appello di Sharon Stone dopo il ricovero del nipote
È stata la zia a informare tutti della grave situazione in cui si trovava la piccola. Ha pubblicato una sua foto sul suo profilo Instagram con un messaggio per i suoi follower. Sharon Stone nel suo post ha scritto:

Mio nipote e mio figlioccio sono stati trovati morenti nel suo letto. Ha una totale insufficienza d'organo. Ti chiedo per favore di pregare per lui, l'unica cosa di cui abbiamo bisogno ora è un miracolo.

Lascia un commento