Funerali di Aron, bimbo morto nel crollo della palazzina di Torino

Tutti hanno commosso il funerale di Aron, il piccolo morto nel crollo del palazzo torinese di Strada Bramafame numero 42, alla periferia nord della città piemontese. Alla vista della piccola bara bianca, la madre del bambino di 4 anni, morto schiacciato dalle macerie, si è ammalata. Presente anche il sindaco Appendino.

Aron Tila aveva solo 4 anni. Viveva con la famiglia nel palazzo di Strada Bramafame 42 a Torino, crollato in seguito a un'esplosione, a seguito di una fuga di gas, martedì 24 agosto 2021. Una settimana dopo si sono svolti i funerali del piccolo.

Al funerale, avvenuto una settimana dopo la tragedia, era presente il sindaco Chiara Appendino , che aveva annunciato che l'amministrazione comunale si sarebbe fatta carico del pagamento delle esequie del bambino. A Torino è stata proclamata una giornata di lutto cittadino.

I funerali si sono svolti nella chiesa di Sant'Antonio Abate. Il sindaco della città piemontese era seduto accanto alla madre Nertila, che si ammalò vedendo la bara bianca del figlio, e al padre Genci.

L'arcivescovo di Torino Cesare Nosiglia ha inviato a don Luciano Tiso, che ha celebrato i funerali, parole che hanno commosso tutti:

I nostri occhi sono pieni di lacrime. Anch'io sono con te, con queste povere parole che affido al tuo parroco, e con me c'è tutta la chiesa torinese che non ha risposte al tuo dolore se non quelle della giustizia ma che si sente unita a tutta la tua comunità in nome di Dio.

Funerali di Aron, giornata di lutto cittadino a Torino
Bandiere a mezz'asta a Torino su edifici comunali ed enti pubblici e privati, oltre che nelle scuole. Al passaggio della bara sono stati liberati palloncini blu e bianchi.

Lascia un commento