Lutto nel calcio: l’ex giocatore Rosario Schiattarella stroncato da un infarto mentre faceva una corsetta

Ieri, sabato 28 agosto, è arrivata da Marano in provincia di Napoli una notizia del tutto inaspettata e devastante. L'ex calciatore Rosario Schiattarella, appena 55 anni, è morto per una malattia che accusava di correre. Sul posto sono subito intervenuti i soccorritori del 118, che non hanno potuto fare nulla per salvare la vita dell'ex atleta.

55 anni, una vita dedicata al calcio, ma anche allo sport in generale, a cui non ha mai rinunciato, anche dopo aver appeso le scarpe al chiodo.

L'altro ieri, sabato 28 agosto, Rosario è sceso a correre per le strade della sua Marano. Per lui, che infatti amava mantenersi in forma e fare esercizio quasi tutti i giorni.

Improvvisamente il 55enne si è ammalato ed è caduto a terra. A questo punto stava attraversando San Rocco ed era appena passato davanti al ristorante " La Bianchina ".

Alcuni passanti, consapevoli di quanto stava accadendo, hanno subito chiamato i soccorsi. Sul posto sono accorsi i soccorritori del 118 a bordo di due ambulanze. Purtroppo tutte le manovre di primo soccorso e rianimazione eseguite dal personale medico non hanno prodotto il risultato sperato. Non c'era altro da fare per Rosario.

Sono comparsi anche membri della famiglia della vittima. La famiglia Schiattarella era molto conosciuta ed apprezzata nel maranese, proprio per la notorietà del compianto Rosario.

L'addio a Rosario Schiattarelli
Alcune testimonianze, riconducibili alle parole di alcuni amici e familiari di Rosario Schiattarelli, affermano di essersi sottoposto nei giorni scorsi alla vaccinazione contro il Covid-19. Tuttavia, è assolutamente incerto se il vaccino e la morte siano in qualche modo correlati.

I funerali si sono svolti ieri, domenica 29 agosto, presso la Chiesa di San Rocco a Marano. Al termine delle esequie, il suo funerale è stato portato al crematorio di Castel Volturno.

Lascia un commento