Gigi D’Alessio, qual è il suo titolo di studio? La risposta lascia a bocca aperta

C'è chi ama il suo personaggio e la sua musica, e chi lo critica aspramente, ma non si può negare che Gigi D'Alessio sia ormai una pietra miliare della musica napoletana. Nonostante le numerose critiche e gli innumerevoli meme, non si può negare che questo cantante napoletano abbia contribuito a lasciare il segno nella musica neo-melodica.

Con oltre 26 milioni di dischi venduti, Gigi si conferma uno dei cantanti più ascoltati in Italia. Fin da piccolo D'Alessio nutre una forte passione per la musica. Quando era ancora un bambino, suo padre, di ritorno da un lungo viaggio, gli portò in dono una fisarmonica. Questo strumento a fiato si è rivelato per Gigi D'Alessio una porta d'ingresso nel mondo della musica. Da quel momento il cantante napoletano inizia a imparare a suonare il pianoforte da autodidatta, dedicandosi anche al solfeggio attraverso il ripasso.

Poco dopo, il talento di Gigi crebbe in modo esponenziale, tanto che all'età di dodici anni D'Alessio entrò in conservatorio. Lì, i suoi studi gli hanno permesso di ottenere il diploma di pianoforte all'età di 21 anni. Questo grande bagaglio di studi musicali gli ha dato l'opportunità di dirigere la prestigiosa orchestra Scarlatti a soli 23 anni.

Dopo questa importante esperienza, il cantante napoletano decide di studiare al Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli. È una scuola molto prestigiosa che forma artisti eccezionali. Nomi importanti come Saverio Mercadante, Vincenzo Bellini, Ruggero Leoncavallo e Riccardo Muti .

Lascia un commento