Monaco cinese aiuta i randagi: ne ha già salvati 8mila

Zhi Xiang è diventato famoso in tutto il mondo come il migliore amico di un cane. Il monaco cinese aiuta i randagi che incontra per strada, aiutandoli a trovare una seconda possibilità di vita. Da quando ha deciso di dedicarsi agli animali bisognosi che vivono per strada, Zhi Xiang ha già salvato più di 8.000 esemplari. E non si fermerà qui.

Il venerabile Zhi Xiang non è un normale soccorritore di animali. È un monaco buddista che ha deciso di aiutare i cani in difficoltà ospitandoli o nell'Antico Monastero dove vive o in un rifugio da lui fondato e che gestisce poco distante.

Al momento gestisce quasi 8mila cani, che ogni giorno nutre, accudisce, coccola, ama, per non farli sentire soli. Dà loro speranza, avendo un ponte con l'Europa e il Nord America per favorire l'adozione di cani randagi al di fuori dei confini del suo Paese asiatico, dove non sempre godono di grandi considerazioni.

Devo salvarli perché se non lo faccio, moriranno di sicuro.

Sono le parole dell'uomo di 51 anni che a volte abbandona le vesti di monaco per indossare una tuta arancione da operaio per vaccinare i cani appena salvati dalle strade o per liberarli dal loro pelo arruffato.

Dal 1994, il Venerabile Zhi Xiang salva gli animali dalla strada. Principalmente cani, ma anche gatti e altri randagi che incontra nella sua passeggiata. Ha iniziato a curare i gatti investiti dalle auto: una volta c'erano meno creature da salvare, ma negli ultimi 4-5 anni la situazione è notevolmente cambiata.

La missione del monaco cinese che salva i randagi
La Cina è più ricca e boom di pet shopping. Quando si stancano di loro, però, li lasciano per strada.

Questo non è causato da persone a cui non piacciono i cani, o dal governo, ma dai cosiddetti amanti dei cani che non hanno un'adeguata conoscenza della cura degli animali.

Visualizza questo post su Instagram
Un post condiviso da Brifly (@briflynews)

Lascia un commento