Il dramma di Val Kilmer: la star che lotta con un cancro alla gola da 5 anni

Una vita ricca di esperienze e successi, che da qualche anno viene messa alla prova. Val Kilmer, l'intramontabile star del cinema mondiale, come molti sanno, è alle prese con un cancro alla gola dal 2017. Oggi le sue condizioni sono molto peggiorate. Non ha più la voce e come ammesso da lui stesso, questa situazione lo mortifica molto.

Era il 2017 quando Kilmer ha sentito per la prima volta il suo medico pronunciare le parole " Ha un cancro alla gola
". La sua anima tenace non si spezzò mai, ma inevitabilmente la malattia iniziò subito a lasciare i suoi segni sul suo corpo.

All'inizio non voleva ammettere al mondo, ma anche a se stesso, di essere malato. Poi ha fatto i conti con la realtà.

ha Ha iniziato il suo percorso di chemioterapia e radioterapia, che inevitabilmente lo ha segnato. Alla fine, una tracheostomia gli ha portato via una delle cose più care che avesse mai avuto, la sua voce.

L'immensa carriera e la vita turbolenta di Val Kilmer sono state raccontate in un documentario che vede l'attore protagonista. È stato lui stesso, insieme ai suoi due figli Mercedes e Jack, a produrlo. A dirigere, invece, Tin Poo e Leo Scott.

Il documentario di Val Kilmer
Il documentario mostra immagini inedite registrate durante i quasi 40 anni di carriera dell'attore in Bat Man, Top Gun e molti altri film di fama mondiale. Per chi fosse interessato a vederlo, può trovarlo su Amazon Prime Video.

Il docufilm è stato presentato al Festival Internazionale del Cinema di Cannes. Val era presente ed è stata accolta con una vera ovazione dal pubblico in sala.

Ora che è più difficile parlare, voglio raccontare la mia storia più che mai! Sono molto peggio di come mi sento. Non posso parlare senza tapparmi questo buco in gola. Devo scegliere tra mangiare o respirare. Mi nutro con un sondino, ma non vedo l'ora di capire cosa mi riserva il futuro adesso. Mi sono comportato in modo strano con alcune persone e non lo nego. Ad ogni modo, non ho rimpianti perché ho perso molto ma ho anche ritrovato parti di me che non sapevo esistessero. Mi sento benedetto.

Lascia un commento