Alghero: bimba di due anni cade nel vuoto e muore dopo due giorni di lotta alla sopravvivenza

Una notizia devastante è arrivata ieri, da Alghero, dopo due giorni di preghiere e speranze che, purtroppo, non hanno aiutato. Lunedì scorso, una bambina di due anni è caduta accidentalmente dal balcone di casa sua. Ricoverata d'urgenza all'ospedale sardo, la piccola ha lottato con tutte le sue forze per due giorni prima di spegnersi senza sosta. I traumi riportati nella caduta sono troppo gravi.

L'Italia intera è sconvolta, in questi giorni, dall'ennesimo femminicidio. Vanessa Zappalà , 26 anni, è stata uccisa a colpi di arma da fuoco dal suo ex fidanzato. La giovane donna stava passeggiando con le sue amiche quando l'uomo le ha teso un'imboscata e l'ha uccisa a sangue freddo. Oltre alla tristezza, c'è anche molta rabbia. Lei è arrabbiata perché Vanessa
quell'uomo lo aveva già denunciato per stalking. Ma la denuncia non aveva portato ad altro che a un semplice allontanamento.

La stessa Italia, oggi, piange la morte di un'altra creatura innocente. Questa volta non si tratta di un crimine, ma di un destino beffardo che ha travolto la vita di una bambina di 2 anni.

Lunedì pomeriggio scorso, ad Alghero, una bambina di due anni è caduta dal balcone di casa sua, colpendo violentemente il suolo dopo un volo di circa 10 metri.

La lotta della bimba di due anni per sopravvivere
La piccola era sfuggita al controllo dei genitori e della nonna in casa, aveva preso uno sgabello e, dopo essersi arrampicata su di lei, lei era troppo caduta nel vuoto.

Il primo ad accorgersi di tutto è stato un ristoratore che ha la sua attività proprio sotto la casa di famiglia. Ha visto la bambina a terra e ha subito chiamato i suoi genitori.

Puntuale l'arrivo dei soccorritori del 118 e il successivo trasporto all'ospedale Santissima Annunziata di Sassari. Le condizioni della bambina sono apparse subito drammatiche, ma i medici hanno comunque provato di tutto per salvarle la vita.

Lascia un commento