Lutto nel mondo della musica italiana: è morto il cantante Alessandro Danelli

Solo 52 anni e ancora una lunga vita, tutta da dedicare a quella che era la sua più grande passione, la musica. Alessandro Danelli, cantante del gruppo Les Anarchistes, è morto sabato 21 agosto a seguito di un brutto incidente in scooter. Il cantante si trovava all'isola d'Elba in vacanza. A nulla sono valsi i tentativi di soccorso, prontamente giunti sul posto.

Danelli nasce in Lombardia 52 anni fa, da genitori di origine toscana. Toscana nella quale, successivamente, aveva deciso di trasferirsi e vivere. Una vita, la sua, completamente dedicata alla sua più grande passione e missione, la musica.

Era residente ad Arezzo, ma da anni lavorava a Pisa in un'azienda locale. Dal 2001 fa parte del gruppo musicale denominato Les Anarchistes, un aggregato di artisti toscani e liguri impegnati non solo nella musica, ma anche nel mantenimento dell'anarchia nella tradizione locale e nazionale.

Quello di Alessandro non è il primo lutto che colpisce la band. Nel 2017, infatti, a seguito di una malattia, è morto anche il maestro di chitarra Max Toscano, da sempre considerato il fondatore del gruppo.

L'incidente di Alessandro Danelli
L'incidente che ha spezzato la vita del cantante
Alessandro Danelli è avvenuto sabato 21 agosto scorso all'Isola d'Elba, più precisamente in località Mola, nel comune di Porto Azzurro.

Alessandro era in scooter
quando per motivi indagati è uscito di strada e ha terminato la sua corsa contro un palo della luce.

Alcuni passanti che hanno assistito alla scena hanno immediatamente allertato i soccorritori, che naturalmente sono accorsi sul posto con un'ambulanza. Sfortunatamente, tutti i disperati tentativi di rianimazione sono stati vani. Il cantante era già morto sul colpo per i gravi traumi riportati soprattutto nella zona della testa.

Sul luogo dell'incidente sono giunti anche gli agenti della Polizia Locale di Porto Azzurro. Hanno preso provvedimenti per fare tutti i risultati pertinenti. I risultati serviranno poi agli inquirenti per chiarire l'esatta dinamica dell'incidente mortale.

Lascia un commento