Tragedia a Bologna: uomo di 77 anni uccide la moglie e poi cerca di togliersi la vita

Una tragedia che arriva dalla provincia di Bologna. Un uomo di 77 anni ha sparato a morte alla moglie e poi ha cercato di togliersi la vita, ma senza successo.

Questa è la prima ricostruzione delle forze dell'ordine dopo l'episodio avvenuto a Mercatale di Castello di Serravalle, in provincia di Bologna, intorno alle 16:00 del 21 agosto.

Il biglietto trovato all'interno della casa
Secondo quanto riferito, gli agenti hanno trovato un biglietto all'interno della casa, sul quale era scritta la volontà di entrambi di togliersi la vita insieme. L'uomo di 77 anni ha ucciso la moglie con un fucile e poi avrebbe dovuto fare lo stesso, puntando l'arma contro se stesso. Qualcosa però non è andato come previsto e l'uomo è attualmente ricoverato in gravi condizioni all'Ospedale Maggiore di Bologna. L'arma è un fucile da caccia tenuto regolarmente. Ora dovrà rispondere dell'accusa di omicidio .

La moglie ha avuto problemi di salute

Gli agenti dei Carabinieri di Borgo Panigale sono intervenuti nell'abitazione dopo che sono stati segnalati alcuni colpi di arma da fuoco. Hanno trovato il corpo senza vita della donna di 73 anni e suo marito in uno stato di semi-coscienza. Sembra che la moglie avesse problemi di salute e che i due vivessero soli, lontani dai figli.

Ancora da accertare la causa che avrebbe portato l'uomo a uccidere la moglie e poi a tentare di togliersi la vita.

L'uomo di 77 anni è ricoverato in gravi condizioni
Bisognerà attendere i prossimi giorni per avere maggiori informazioni sulle condizioni di salute del settantasettenne e su quali dichiarerà alla polizia.

Quello che è successo ha sconvolto l'intera comunità e si è diffuso rapidamente sul web. Migliaia di utenti hanno espresso la loro tristezza.

Lascia un commento