Lutto sul mondo del web: Omar Palermo è morto a soli 42 anni per un arresto cardiaco

Una notizia sconvolgente per tutti gli amanti del web e della piattaforma video di YouTube. Omar Palermo, conosciuto in internet con lo pseudonimo del sottoscritto Youtubo, è morto a soli 42 anni. Un infarto gli è stato fatale. Era ricoverato in una clinica in provincia di Cosenza, nella sua Calabria, dove è morto mercoledì 18 agosto.

Omar aveva pubblicato il suo primo video su YouTube circa 4 anni fa. Nelle prime clip caricate sul famoso social network raccontava semplicemente momenti normali della sua quotidianità. Poi, vedendo che il suo seguito cominciava a crescere, iniziò a pubblicare sempre di più, fino a raggiungere la straordinaria cifra di 600.000 iscritti al suo canale.

La sua gentilezza, il suo bel viso ei suoi video, in cui si divertiva e faceva divertire tutti i suoi fan, lo hanno reso in pochissimo tempo una delle star più amate del web italiano.

Ora, quello stesso pubblico che lo ha seguito e amato nella vita, lo piange ed è sconvolto per la sua morte prematura.

Davvero innumerevoli i messaggi che in queste ore si possono trovare su tutti i social network. Non solo fan, ma anche pagine verificate e colleghi del mondo YouTube hanno voluto aggrapparsi al dolore della famiglia di Omar.

La morte di Omar Palermo
Omar Palermo nasce a Rossano Calabro, in provincia di Cosenza, 42 anni fa. Aveva problemi di obesità e circa due anni fa aveva scelto di sua spontanea volontà di smettere di pubblicare i suoi video.

lui Ricoverato da tempo presso l'Ospedale Tirrenia ex clinica Triarico di Belvedere Marittimo. Era finito lì a seguito di una caduta in casa che gli aveva procurato un infortunio alla gamba. Durante il ricovero era riuscito a perdere 55 kg, ma il dimagrimento non è stato sufficiente per evitare l'arresto cardiaco che lo ha colpito mercoledì.

Oggi, venerdì 20 agosto, si terranno i funerali di Omar. I familiari e gli amici più stretti potranno dargli l'ultimo saluto nella chiesa di San Bartolomeo, a Rossano in Paese. Il padre Antonio, il nonno Ferdinando Cosentino, gli zii e i cugini hanno dato il triste annuncio della sua morte.

Lascia un commento