La disperazione di Brian Walton: il suo cagnolino è stato affidato ad una nuova famiglia

La storia che vogliamo raccontarvi oggi è davvero incredibile. Si parla di un'ingiustizia subita da un uomo di nome Brian Walton, il cui cucciolo, il piccolo Jax, è stato portato via. Ora l'uomo sta lottando con tutte le sue forze per riaverlo indietro, ma nulla sembra funzionare per uscire da questa strana e crudele situazione.

Brian e Jax sono migliori amici da circa due anni. Un giorno terribile, purtroppo, i due si separarono. Il cucciolo è improvvisamente scomparso nel nulla e l'uomo non ha saputo nulla di lui per giorni.

Successivamente Brian ha dovuto lasciare Oklahoma City, la sua città, per un paio di settimane. Al suo ritorno, con sua grande sorpresa, ha scoperto dov'era il suo cucciolo. Era ad Albuquerque, nel New Mexico, ed era stato adottato da un'altra famiglia.

Molto strana e sconvolgente è stata la motivazione che ha dato a PetLink, l'azienda del microchip
che indossava Jax. Hanno detto a Brian che hanno provato a chiamarlo, ma non ha risposto. Inoltre avevano inviato una lettera. Ma una lettera che Brian ha affermato di non aver mai ricevuto.

Dopo i 7 giorni di protocollo, dunque, gli operatori dell'azienda avevano provveduto ad affidare il cane ad una nuova famiglia ea far intestare a quelle persone i dati del microchip.

Una cosa completamente insensata per il povero Brian, che si è trovato devastato e disarmato di fronte a tanta ingiustizia.

La lotta di Brian Walton continua
È assolutamente naturale che Brian Walton non sia all'altezza. Ama davvero il suo cucciolo
e lo rivuole a tutti i costi. Il problema è che la famiglia a cui è stato affidato Jax non ha assolutamente voglia di restituirgliela.

Qualcosa è andato storto e non è chiaro perché Walton non abbia mai ricevuto alcun contatto. Ed è ancora più straziante che la società di microchip e la nuova famiglia accettino di portare via un cane smarrito dal loro umano.

Brian si è persino offerto di pagare di tasca propria la famiglia per un nuovo cane, ma non hanno accettato l'offerta.

Walton sta raccontando la sua assurda storia sui social media e sui media locali. Il suo obiettivo è spargere la voce il più possibile e arrivare finalmente alla giustizia.

Lascia un commento