La costituzionalizzazione del vincolo esterno e l’interesse nazionale

Con questo articolo, anticipo qualche argomento del paper in lavorazione, in ordine al processo di desovranizzazione subìto dalla nostra nazione. E lo faccio, qui, saltando a piè pari l’evoluzione giurisprudenziale che ci ha portato a una sempre maggiore erosione della #sovranità, fino a quello che identifico come il culmine del processo #desovranizzante: la costituzionalizzazione del vincolo esterno. […]

Costituzione, suffragio universale e il tentativo di delegittimarlo

Da qualche tempo ormai (sic!) si assiste alla delegittimazione del suffragio universale. Per i meno esperti, il #suffragio_universale è il principio secondo il quale tutti i cittadini di età superiore ad una certa soglia (normalmente la maggiore età), senza alcuna restrizione sociale o biologica (sesso, reddito, cultura, istruzione, etnia ecc), hanno il diritto di elettorato attivo […]

Perché la “prescrizione mai” è un vulnus costituzionale

Incidentalmente, un piccolo discorsetto sulla #prescrizione, di cui ho fatto una sommaria ricognizione politica su Qelsi, mostrando il mio pieno disappunto sulla possibilità che l’istituto possa essere alterato nel modo voluto da una parte della maggioranza di governo, nei termini di una sospensione del corso della prescrizione dopo la sentenza di primo grado. Le implicazioni costituzionali […]

Tutela del risparmio e Unione Europea. Un’incompatibilità stridente

Qualche giorno fa ho sottolineato, a proposito dello #spread, che questo indice macropolitico non trova né spazio né legittimità nella nostra carta costituzionale, e ciò perché esso è il prodotto di un costrutto ideologico #neoliberista contrastante con l’architettura costituzionale nel suo complesso. Si è detto infatti che il modello economico costituzionale si muove su due direttrici: […]

Pareggio di bilancio e Costituzione. I principi fondamentali sono derogabili dai principi contabili?

La nostra Carta Costituzionale impone che il Governo nell’attuare il proprio programma deve comunque rispettare alcuni principi contabili, e segnatamente quelli che assicurano l’equilibrio tra le entrate e le uscite (il cosiddetto pareggio di bilancio), che nella nostra Carta, sono sanciti all’art. 97 Cost., 81 Cost. e anche 117 e 119 Cost. Questo è stato […]

La forma repubblicana è un argine alla desovranizzazione?

La domanda è questa: è possibile che la forma repubblicana possa essere un baluardo invalicabile alla desovranizzazione? Cioè sia un limite che impedisca una cessione di #sovranità tout court? La forma repubblicana infatti è sancita all’art. 1 Cost., e non può essere fatta oggetto di revisione costituzionale, ai sensi dell’art. 139 Cost. Vediamo insieme i […]

Il rilievo penale degli atti politici alla luce della Costituzione. Breve riflessione

In questi giorni non si parla d’altro che della querelle sulla “Diciotti” e sulla decisione dell’attuale ministro dell’Interno di non autorizzare lo sbarco degli immigrati raccolti dalla nave della Guardia Costiera durante un’operazione in alto mare, le cui conseguenze sono state l’apertura di un procedimento penale a suo carico per sequestro di persona, abuso d’ufficio […]

Stato laico e uguaglianza religiosa. Il punto

Si fa un gran parlare di uguaglianza religiosa qui in Italia. Soprattutto, si parla spesso (e non sempre a proposito) di #laicità. Lo Stato è laico – recita l’ossessivo mantra – e dunque gli apparati pubblici non devono preferire o meglio privilegiare una religione rispetto a un’altra (e precisamente quella cattolica). Verrebbe in tal caso violato il principio […]

La lingua italiana in Costituzione? Non c’è e può essere un problema

L’art. 6 della Carta fondamentale afferma che «la Repubblica tutela con apposite norme le minoranze linguistiche». A questa norma sembra manchi qualcosa. Vediamo: se la #Repubblica tutela le minoranze linguistiche, significa che esiste una cosiddetta maggioranza linguistica. Dunque, la domanda è: quale lingua parla la maggioranza? La risposta è piuttosto semplice: parla #italiano. La lingua […]